giovedì 26 febbraio 2015

URBAN JUNGLE BLOGGERS | HANGING PLANTERS


The theme of this month for the series Urban Jungle Bloggers is "Hanging Planters".


Il tema di questo mese per la serie Urban Jungle Bloggers è “Hanging Planters”, letteralmente vasi di fiori appesi.



On the January issue of the magazine Casa Facile I read an article about the so-called "String Gardens", small flying gardens that do not need pots. I loved pretty much the idea of having a green corner that descends from the ceiling.


Su Casa Facile di gennaio ho letto un articolo sui cosiddetti “String Gardens”, piccoli giardini volanti che non hanno bisogno di vasi, e l’idea di poter avere un angolo verde che scende dal soffitto mi è piaciuta moltissimo.



As I liked very much the pots of Bosske, a New Zealander brand. Pots hang upside down of recycled plastic or ceramic.


Come mi sono piaciuti moltissimo i vasi del marchio Bosske, un brand neo zelandese. Vasi da appendere a testa in giù, in plastica reciclata o in ceramica.



An innovative and revolutionary idea for plants

They are suitable for those who want a unusual and magic green corner, for those who have limited space or no space for normal pots or for those without a green thumb. These sky planters maintain a reserve of water that is released gradually to the roots, reducing evaporation and drainage.
They can easily be hung from the ceiling with hooks and suspension cable included in the package.

What do you think? It is not an original idea?!


Un’idea rivoluzionaria e innovativa per le piante
Sono adatti per chi vuole un insolito e magico angolo green, per chi ha spazi ristretti e non ha spazio per i normali vasi o per chi non ha il pollice verde. Questi vasi mantengono una riserva d’acqua che viene rilasciata gradualmente alle radici, limitando l’evaporazione e il drenaggio.
Possono essere facilmente appesi al soffitto grazie al gancio e al cavo di sospensione inclusi nella confezione.


Che ne pensate? Non é un'idea originale?


#Monica

lunedì 23 febbraio 2015

ONE THING | IKEA RASKOG CART


Happy Monday to all! The protagonist of today is the Raskog cart of Ikea.
Hands up who does not love it!
I loved the turquoise version, but at the end I chose the dark gray color for its neutrality. But as you can see, not everything is gray now: some washi tapes here and there give it already another look!
But now we come to its function. I knew from the beginning that I would use it in my craftroom, but however I have browsed hours and hours on Pinterest to find some more inspiration.


Buon lunedì a tutte! Il protagonista di oggi è il carrello Raskog di Ikea.
Alzi la mano chi non lo ama!
Mi piaceva moltissimo la versione turchese, ma alla fine ho optato per quello grigio scuro per la sua neutralità di colore. Ma come potete vedere, non è rimasto tutto grigio: qualche washi tape qua e là gli danno già un altro aspetto!
Ma ora passiamo alla sua funzione. Sapevo fin dall’inizio che l’avrei usato nella mia craftroom, ma ho navigato comunque ore e ore su Pinterest per trovare qualche spunto in più.



My cart has become a kind of “portable” shelf. I have divided into three shelves objects that can serve me when I have to sew, embroider and photograph. For example, when I’m cross-stitching in my bedroom, I bring the cart near the chair, so when I need a thread or scissors, I do not have to get up and go in the craftroom to take what I need.
I just move the cart into the room where I work and I have everything at my fingertips.


Il mio carrello è diventato una specie di scaffale “portatile”. Ho suddiviso nei tre ripiani gli oggetti che mi possono servire quando devo cucire, ricamare e fotografare. Per esempio, quando ricamo a punto croce in camera da letto, porto il carrello vicino alla poltrona, così quando ho bisogno di un filo o delle forbici non devo alzarmi e andare nella craftroom a prendere quello che mi serve.
Mi basta spostare il carrello nella stanza dove lavoro e ho tutto a portata di mano.

#Monica

sabato 21 febbraio 2015

CROSS STITCH | COUNTRY LIFE


I’ve forgotten to publish some posts, which remained in a folder at the bottom of my hard disk getting dusty.
I go back in time: year 2014, month of September. I was on vacation and I told you about a day in a alpine hut with rain and winter temperatures. And that inspired me for the embroidery of a cloth and a pot holder. I was looking for a simple subject and monochrome, red as the bias binding. 


Ho dimentico di pubblicare alcuni post, che erano rimasti in una cartella in fondo all’hard disc a prendere la polvere.
Torno indietro nel tempo: anno 2014, mese di settembre. Ero in vacanza e vi avevo raccontato di una giornata in malga con pioggia e temperature invernali. E questo mi aveva ispirato per il ricamo di uno strofinaccio e una presina. Cercavo un soggetto semplice e monocolore, rosso come lo sbieco.



What better subject than cows?!
For the towel I used a white honeycomb fabric with an insert in Aida, whereas for the pot holder I used a Tyrolean quilted fabric remnants.


Quale soggetto migliore delle mucche?!
Per lo strofinaccio ho utilizzato una stoffa a nido d’ape bianca con un inserto in Aida, mentre per la presina un avanzo di stoffa tirolese trapuntata.

Happy Weekend!

#Monica

lunedì 16 febbraio 2015

ONE THING | MINI CROSS STITCH BY MICHAEL POWELL


Back with the usual Monday column after the break dedicated to Valentine’s Day.
The #OneThing of today is a little book of Michael Powell, British designer of cross stitch projects. I discovered him two years ago, when I was at the fair Abilmente in Vicenza. I felt in love immediately.


Ritorna la rubrica del lunedì dopo la “pausa” dedicata a San Valentino.
La #OneThing di oggi è un libricino di Michael Powell, designer inglese di punto croce. L’ho scoperto 2 anni fa, quando per la prima volta sono stata alla fiera Abilmente a Vicenza. Me ne sono innamorata subito.


His embroideries come to life from his drawings in watercolor, with many different subjects. My favorite? Surely those representing Venice and the Tuscany countryside. I like very much also the last charts with cupcakes, daisies and hearts.


I suoi ricami prendono vita dai suoi disegni ad acquarello, con diversi soggetti. I miei preferiti? Sicuramente quelli che rappresentano Venezia e la campagna toscana. Mi piacciono molto anche gli ultimi schemi con cupcakes, margherite e cuori.


The booklet (you can find it on Amazon)consists of 20 mini-stitching charts, all colorful, distinctive feature of all his works.
If you love cross stitching and Michael Powell, do not miss this book!


Il librino (lo trovate su Amazon) si compone di 20 mini-schemi da ricamare, tutti coloratissimi, elemento distintivo di tutti i suoi lavori.
Se anche voi amate il punto croce e Michael Powell, non potete perdervi di certo questo libro!


#Monica

domenica 15 febbraio 2015

A DAY IN MY BLOGGER LIFE - UNA GIORNATA NELLA MIA VITA DA BLOGGER


I never thought to get this far, I know, I often say this. And I will always repeat it, at every goal achieved ...
With il Blog Lab1, last year, I began a process of "reorganization" inside me. It helped me to rearrange ideas, to give me priorities, to follow my dreams offering insights and advices to achieve them.
But now, again thanks to Blog Lab (2), I have given a more concrete turn. I have a mini editorial plan, new columns and many creative projects to share with you.
But I have also a full-time job, and sometimes it’s quite difficult to conciliate all my commitments with the publication of the blog-posts. But thanks to valuable tools, such as the Day Designer mini of which I had already talked about, I am trying to plan my free time to get the best of it.

“Choose a job you love and you will never have to work a day in your life” - Confucius




Non avrei mai pensato di arrivare fino a qui, lo so, lo dico spesso. E lo ripeterò sempre, ad ogni obiettivo raggiunto, ad ogni traguardo superato…
Con il Blog Lab 1, lo scorso anno è cominciato un processo di “riorganizzazione” interiore. Mi ha aiutato a riordinare le idee, a darmi delle priorità, a seguire i miei sogni offrendomi spunti e consigli per realizzarli.
Ora invece, sempre grazie al Blog Lab (2), ho dato una svolta più concreta. Ho un mini piano editoriale, nuove rubriche e tanti progetti creativi da condividere con voi.
Ma ho anche un lavoro a tempo pieno, e non sempre è facile conciliare tutti gli impegni con la pubblicazione dei post per il blog. Ma grazie a utili strumenti, come la Day Designer mini di cui vi ho già parlato, sto cercando di pianificare il mio tempo libero per sfruttarlo al meglio.

“Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua.” - Confucio



I thought it was a cute idea to let you to have a look at my life as a blogger, with all the backgrounds that you do not see on the blog. How? With a description of a typical day of my weekend (during the week I work mostly all day long and blogging activities are concentrated in 1-2 hours a day, especially for updating social networks).




Ho pensato che potesse essere un’idea carina farvi fare un salto nella mia vita da blogger, con tutti i retroscena che sul blog non vedete. Come? Con una descrizione di una mia giornata tipo del weekend (durante la settimana lavoro e le attività di blogging sono concentrate in 1-2 ore al giorno, soprattutto per l’aggiornamento dei social networks).




This is how I start my day: a hot cup of tea and my favorite magazines for my daily dose of inspiration. I normally take notes for new blog-posts or new projects to be created.




Ecco come inizia la giornata, con una calda tazza di tè e la lettura delle mie riviste preferite, da cui prendere ispirazione, prendendo appunti per nuovi post o nuovi progetti da creare.



It continues with the turning ideas into something more concrete by creating mood boards and color palettes, first with what I have at home and later on my computer on Pinterest. This helps me a lot for styling and shooting, the funniest part of the day.




Prosegue trasformando le idee in qualcosa di più concreto con la creazione di moodboard e palette di colori, prima con quello che ho in casa e successivamente sul pc, grazie a Pinterest. Questo mi aiuta moltissimo per lo styling e lo shooting, forse la parte più divertente della giornata.




During the evening I usually work on my creative projects: cross stitching make me relax; but if I need to finish an embroidery to publish it on the blog I will work even in the daytime.

What comes after all this, you can see it directly on the blog or on social networks. Everyone has their own creative process, and this is mine. This is my world, the world of Monique.
Happy Sunday!




Di solito, sui miei progetti creativi lavoro la sera: ricamare a punto croce mi rilassa, ma se ho bisogno di terminare un lavoro per pubblicarlo sul blog lavoro anche alla luce del giorno.

Quello che vien dopo a tutto questo lo vedete direttamente sul blog o sui social network. Ognuno di noi ha un proprio processo creativo, e questo è il mio. Questo è il mio mondo, il mondo di Monique.
Buona domenica!


#Monica

venerdì 13 febbraio 2015

4 X... VALENTINE'S DAY SHOPPING LIST

Thanks God it's Friday! It's been a very busy week: the decision to run for the selection of Casa Facile to become a Blogger CF Style put myself to the test, it made me think about who I am, about what I do and especially why.
But now, I leave you with the last round of the column 4 x... Valentine's Day. I created for the occasion a shopping list that follows my style: comfortable, sporty and romantic.


Thank God it's Friday! È stata una settimana molto impegnativa: la decisione di candidarmi alla selezione di Casa Facile per diventare Blogger CF Style mi ha messo alla prova, mi ha fatto riflettere su chi sono, su quello che faccio e soprattutto sul perché.Ma ora, vi lascio con l'ultimo appuntamento della rubrica 4 x...Valentine's Day. Ho creato per l'occasione una shopping list che segue il mio stile: comodo, sportivo ma romantico.


4x...Valentine's Day Shopping List


giovedì 12 febbraio 2015

#MYCASAFACILE - PERCHÈ AMO CASA FACILE...

I could not choose a better day to present my nomination for the selection Blogger CF Style of Casa Facile.

One year ago my life changed: I moved from my parents’ house to mine. I left all my safety, my habits, and I jumped into a new adventure. And on that day my love for Casa Facile is started. Yes, it has been love at first sight.


Non potevo scegliere un giorno migliore per presentare la mia candidatura alla selezione Blogger CF Style di Casa Facile.

Esattamente un anno fa la mia vita è cambiata: ho cambiato casa.
Ho lasciato tutte le mie sicurezze e le mie abitudini per buttarmi in una nuova avventura. Ed è proprio in quel giorno che è iniziato il mio amore per Casa Facile. Sì, è stato amore a prima vista.



I met this magazine on the blog of Serena, Cappello a Bombetta (which is part of its magnificent 12 CF Bloggers Style), but didn't have the opportunity to know it better. I immediatly tried to put it right, because I needed help for the new house.
My new house was almost completely empty: only the kitchen and the bathroom were furnished… Then, there were me and thousand different ideas.
But here came Casa Facile, with its reports on new trends, with “before and after" projects, with shopping lists for all budgets and with many creative DIY ideas. It helped me to define my style, to organize the space, to save on new purchases, giving new life to objects and furniture stored in the cellar or in the attic.
Thanks to Casa Facile, in one year I could feel really at Home within these walls.


Ho conosciuto questa rivista sul blog di Serena, Cappello a Bombetta (che fa parte proprio dei magnifici 12 Blogger CF Style), e non avevo ancora avuto l’occasione di approfondire questa conoscenza. Ho cercato subito di rimediare, perchè avevo bisogno di un aiuto per la casa: era completamente vuota! Erano arredati solamente la cucina e il bagno..e mi sono ritrovata da sola con mille idee per la testa.. ma qui è entrata in gioco Casa Facile, con i suoi servizi sulle nuove tendenze, con i progetti “prima e dopo”, con shopping-list per tutte le tasche e con idee fai-da-te. Mi ha aiutato a definire il mio stile, a organizzare gli spazi, a risparmiare su nuovi acquisti dando nuova vita a oggetti e mobili riposti in cantina o in soffitta.
Grazie a Casa Facile, mi è bastato un anno per farmi sentire veramente a Casa tra queste mura.



After what it did for me, and  what it is still doing for me, I decided to return the favour applying for this contest. I was undecided until the last moment, but thinking about what has got better in my life since I started reading this magazine, made me change my mind.

That's why I love Casa Facile... because I love to browse through its pages looking for something to bring in my Small House.. a color, a new trend or a new design object.
Because if I find a DIY project I absolutely have to do it.
Because Casa Facile is unique.


Dopo tutto quello che ha fatto, e sta continuando a fare per me, ho deciso di ricambiare candidandomi a questo concorso. Sono stata indecisa fino all’ultimo momento, ma pensando a come è migliorata la mia vita da quando leggo questa rivista mi ha fatto cambiare immediatamente idea.

Ecco perchè amo Casa Facile...perchè adoro sfogliare le sue pagine alla ricerca di qualcosa da portare nella mia Casetta, che sia un colore, una nuova tendenza o un oggetto di design. Perchè se trovo un progetto fai-da-te devo assolutamente mettermi alla prova.
E perchè Casa Facile è unica nel suo genere.



#Monica