FIN/JPN FRIENDSHIP COLLECTION AL FUORISALONE 2019

Quando lo stile scandinavo incontra quello giapponese. Rivisitazioni dei classici prodotti di Artek in una nuova collezione prodotta tra Europa e Giappone.

FIN:JPN Friendship Collection al Fuorisalone 2019_entry

Nel 2019 si festeggia il centenario della relazione diplomatica tra Finlandia e Giappone, e per celebrare questo anniversario Artek, azienda finlandese fondata nel 1935 da Alvar e Aino Aalto, Nils-Gustav Hahl e Maire Gullichsen, ha voluto unire le due culture in un’unica collezione presentata durante la settimana del Salone a Milano.

La collezione è stata creata da designer, architetti e artigiani finlandesi e giapponesi, mixando il design contemporaneo alle tradizioni dei due Paesi.

Un’esposizione di pochi oggetti ma che mi è piaciuta moltissimo. Era una delle tappe della mia lista di cose da vedere al Fuorisalone e che vi avevo già elencato nel post riguardante le esposizioni di design giapponese durante la settimana della MDW19.

Adesso vi mostro più nel dettaglio di cosa tratta questa nuova collezione.

FIN:JPN Friendship Collection al Fuorisalone 2019_secrets of finland

Secrets of Finland

Una serie di 6 oggetti rappresentanti ognuno un rituale stagionale del calendario finlandese realizzati dalla coppia di designer coreano-finlandese di COMPANY, immaginando i regali che la delegazione finlandese ha portato in Giappone nel 1919. Disponibile da maggio 2019.

FIN:JPN Friendship Collection al Fuorisalone 2019_midsummer dream vase

ColoRing

Il designer giaaponese Jo Nagasaka ha reinventato il classico carrellino, la panca e lo sgabello di Alvar Aalto, trattando la superficie attraverso tecniche tradizionali giapponesi (Udukuri e Tsugarunuri) che mettono in risalto le venature del legno e applicando e rimuovendo parzialmente la laccatura. Disponibile da maggio 2019.

FIN:JPN Friendship Collection al Fuorisalone 2019_ColoRing

Kirsikankukka Fabric

Un tessuto di cotone stampato a mano a Kyoto con un pattern di fiori di ciliegio disegnato da Aino Aalto negli anni Trenta. Disponibile solo in Finlandia e Giappone.

FIN:JPN Friendship Collection al Fuorisalone 2019_stool 60 aizome

Stool 60 Aizome

Una reinterpretazione dello sgabello di Alvar Aalto da parte di BUAISOU, messo a bagno secondo la tradizionale tecnica giapponese di pittura indigo (o aizome in giapponese). Disponibile solo in Giappone.

Kiulu Bench

L’idea di questa panca, disponibile in 2 misure, nasce dall’idea delle panchine che si trovano all’interno dei bagni pubblici. Sia nella cultura finlandese che in quella giapponese, il rituale del bagno, come legame sociale e di “purificazione” ha un ruolo molto importante. Disponibile da settembre 2019.

Inoltre da maggio, sarà possibile acquistare un libro intitolato “Pieces of Aalto“, che racconta una conversazione tra il fashion designer Akira Minagawa e Aino e Alvar Aalto. Attraverso i suoi disegni, Minagawa ha reinterpretato gli schizzi dei prodotti tradizionali di Artek trasformandoli in pattern armonici e strani creature.

THAT’S MONIQUE AL CASA FACILE DESIGN LAB 2019

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_ospitalità

Questo è il secondo anno da Blogger CF Style al Casa Facile Design Lab (qui il post dello scorso anno) e non vedevo l’ora arrivasse la settimana del Salone per poter riabbracciare amiche e colleghi blogger, e ovviamente tutta la redazione di Casa Facile.

Il tema di quest’anno era hospitality: ospitalità, accoglienza in uno spazio co-living e co-working. Lo styling è stato fatto da Studio Pisk e dalla stylist Elisabetta Viganò.

La mattinata è iniziata con una lezione di styling fotografico della super Ilaria Chiaratti di Ida interior lifestyle ed è proseguita con un’esercitazione pratica. Abbiamo preparato dei set con i prodotti degli sponsor Tescoma e Glade per poi scattare le foto degli styling che abbiamo realizzato.

All’ora di pranzo, c’è stato il brunch con ottimi piatti e golosi panini e focacce realizzati con il forno Hotpoint.

Ma adesso voglio portarvi virtualmente a fare un giro all’interno del Casa Facile Design Lab.

Nell’area co-working, dove si sono svolti i vari workshop organizzati durante tutta la settimana del Fuorisalone, erano disposti tavoli e sedie bianchi di Kestile , lampade di Luceplan e latte di caffè Vergnano come portavasi per le piante.

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_co-working

La zona notte, separata da una tenda, è sulle sfumature del verde. Il colore delle pareti è il Greenish di Wilson & Morris che è perfettamente abbinato al letto Hug di Noctis. Il servomuto è Pisolo di Servetto, mentre le stampe appese al muro sono di Desenio.

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_camera da letto

Nella zona giorno oltre allo spazio co-working si trova anche un salotto con una galleria di lampade di design, come l’immancabile Eclissi di Artemide, e due splendidi divani in velluto di Ligne Roset. Vasi di piante di fanno da separè tra il living e la bellissima cucina Oasi di Aran Cucine, progettata attorno a una pianta di limone da Stefano Boeri.

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_lampade

Anche l’esterno era allestito in chiave co-living e co-working con divanetti, pouf e tavolini di Ligne Roset, i teli mare di Vossen, e le piante fornite da Mati 1909 in collaborazione con Orticolario e allestite da Lefty Gardens. Il tutto sotto quattro ombrelloni di Ke Protezioni.

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_outdoor

Cos’altro aggiungere? Io mi sono divertita moltissimo e non vedo l’ora di incontrare di nuovi i miei colleghi blogger. Un grazie di cuore a tutta la redazione per l’organizzazione di questa bellissima giornata al Casa Facile Design Lab.

Mi sembrava di sognare ad occhi, ma con i piedi ben piantati per terra.

That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_testa fra le nuvole
That's Monique al Casa Facile Design Lab 2019_piedi a terra