STAMBERGA AL FUORISALONE 2018

Stamberga al Fuorisalone 2018(2)

Un luogo trovato per caso durante il Fuorisalone 2018, un luogo dove ho lasciato un pezzo di cuore.

Ormai, se mi seguite da un po’, lo avrete capito. Mi piace la cultura orientale: arte, usi e costumi. Non potete immaginare quanto sia stata felice di visitare questo posto, che già dall’ingresso (immagine a sinistra qui sotto) prometteva meraviglie. Stamberga si trova all’interno di una corte nel cuore del distretto di design di Porta Venezia (a fine articolo trovate l’indirizzo), è una galleria fotografica, ma anche libreria.

Stamberga al Fuorisalone 2018: gli espositori

Per la Milano Design Week, Stamberga ospitava sedie e lampadari di Bonacina 1889, un marchio italiano di arredamento di design per interno ed esterno.

Sui tavoli si trovava una selezione di ceramiche e lampade di 1+1 Gallery, galleria di design con sede a Milano che seleziona pezzi storici di design (soprattutto lampade e ceramiche).

Da crafter, non ho saputo resistere a osservare attentamente gli accessori di seta giapponese di Sen Factory, fatti a mano e confezionati con molta cura in tutti i dettagli. E poi i pattern di queste stoffe erano proprio bellissimi: draghi, fiori e motivi geometrici.

E infine, non per meno importanza, le fotografie dei monaci buddhisti di Marco Beretta che mi sono incantata ad osservare. Stampe in grande formato e in bianco e nero che sovrastavano l’intera esposizione.

Sarà una tappa da segnare in agenda per il Fuorisalone del prossimo anno.

 

Indirizzo:

STAMBERGA Via Melzo, 3 – Milano

 

 

Se vuoi leggere gli altri miei articoli sul Fuorisalone li trovi cliccando sui link qui sotto!

Blogger CF Style al Casa Facile Design Lab

Hay Design al Fuorisalone 2018

VELI COUTURE TABLE LAMP IN TRE STANZE

Veli Couture Table LampUna lampada, tre stanze diverse dove posizionarla, un’unica certezza: la Veli Couture table lamp di Slamp è bellissima e sta bene ovunque.

Ricevere un regalo è sempre piacevole. Ricevere in regalo una lampada Slamp lo è ancora di più. Questa lampada da tavolo ci è stata regalata durante il Meet The Blogger al Casafacile Design Lab al Fuorisalone a Milano. Una delle cose che mi aveva colpito di più in questa casa era stato proprio l’impianto di illuminazione. Le lampade a sospensione sono quelle che hanno rapito subito il mio sguardo e mi hanno fatto stare con il naso all’insù ad osservarle.

Già dal nome, questa lampada rimanda la mia mente alle sfilate di moda parigine dell’Haute Couture. Il disegno stampato sui veli, e anche sulla calotta, richiama proprio le texture dei tessuti moderni. I singoli veli vengono assemblati direttamente a mano e non ci sono né viti né colla per il fissaggio. Una lampada innovativa anche per quanto riguarda il materiale con cui è realizzata. Il materiale brevettato subisce un trattamento antistatico e la produzione è eco-sostenibile.

La luce che emana è calda e accogliente. Proprio quello che ci vuole per una lampada che può essere posizionata sul comodino in camera da letto o sul tavolino vicino al divano in salotto. Io però ho optato per altre soluzioni visto che non ho un comodino dalla mia parte del letto e in salotto non c’è più posto.

Veli Couture table lamp: tre styling in casa mia

Ed ecco i tre angoli di casa That’s Monique con la lampada Veli Couture:

1 – Nel mio angolino relax in camera da letto, sopra al tavolino della collezione Brakig di Ikea. Il tavolino l’ho spostato da poco qui in camera da letto e devo dire che affianco alla poltroncina (sempre di Ikea) ci sta benissimo.

Veli Couture Table Lamp

2 – Nel corridoio, sopra a uno scaffale Billy (Ikea) decorato con i washi tapes, adibito a libreria.

Veli Couture Table Lamp

3 – Nel pianerottolo delle scale, dove si trova il portascarpe e uno scaffale con le mie piantine e vasi di ogni genere.

Io non so decidermi. Secondo voi dove sta meglio la mia nuova lampada?

#Monica

HAY DESIGN AL FUORISALONE 2018

Hay Design al Fuorisalone 2018Hay Design al Fuorisalone 2018: modernità in un palazzo storico nel centro di Milano

Per questo Fuorisalone appena trascorso non avevo molti luoghi da visitare, visto il pochissimo tempo a disposizione. L’esposizione di Hay Design, uno dei miei brand danesi preferiti, era però in cima alla lista. In una location incantevole, l’azienda di design nordico ha presentato nuovi prodotti in collaborazione con i designer Ronan & Erwan Bouroullec, GamFrates, Stefan Diez e molti altri. La nuova collezione comprende arredi, articoli tessili, elementi di illuminazione e accessori.

Hay Design al Fuorisalone 2018

Questa installazione, nata dalla collaborazione di Hay con Sonos e WeWork, vuole celebrare il passato nel suo evolversi verso il futuro nella vita di tutti i giorni e negli ambienti di lavoro. E Palazzo Clerici nel centro di Milano non poteva che essere una location perfetta. Un forte contrasto quello tra lo sfarzo dell’arte barocca e le linee essenziali del design nordico. In ogni sala è stata ricreata un’ambientazione diversa: sale da pranzo, salotti, uffici.

Hay Design al Fuorisalone 2018

Hay design al Fuorisalone 2018: un nuovo sistema modulare che cresce assieme al proprio spazio di lavoro

Un nuovo sistema modulare da ufficio è stato presentato in questa esposizione. Realizzato con la collaborazione del designer Stefan Diez, New Order 2.0 è un sistema modulare completamente personalizzabile, nelle varie dimensioni e infinite combinazioni, ma anche grazie a nuovi accessori. Questo innovativo sistema comprender nuovi componenti come tavoli in diverse altezze, cassetti e pannelli. È il risultato dell’adattamento e dello sviluppo del sistema precedente New Order ai continui cambiamenti che necessita un ambiente di lavoro.

Hay Design al Fuorisalone 2018Hay Design è sempre una garanzia. Sia gli allestimenti che i prodotti sono di ottima qualità. I vasi bianchi della foto qui sopra sono entrati subito nella mia wishlist. Peccato però che non erano presenti nel pop-up store alla fine dell’installazione (però si possono sempre comprare online!).