VILLA LUPPIS CON MCZ GROUP

Villa Luppis con MCZ group_fronte villaLa scorsa settimana ho partecipato al mio primo press trip come inviata di Casa Facile, organizzato da MCZ Group. Appena mi è arrivato l’invito via mail ero super emozionata. Avevo già sentito parlare di MCZ e dei suoi prodotti ed è stato davvero interessante poter conoscere questa realtà imprenditoriale di successo della mia regione da così vicino.

La location scelta per la prima parte dell’evento è stata Villa Luppis a Rivarotta Pasiano in provincia di Pordenone. Situata al confine tra Veneto e Friuli, questa villa-hotel era originariamente un convento di monaci Camaldolesi (a partire dal XI° Secolo). Successivamente (verso il 1500) ha subito una grande ristrutturazione a seguito dei danni subiti durante la guerra tra gli Asburgo e la Repubblica Veneta.

Villa Luppis con MCZ group_archi

Un hotel dotato di ogni comfort, con piscina esterna e centro benessere, in cui aleggia però un’aria storica. La cappella originaria accanto alla sala da pranzo e la scelta di mantenere gli arredi d’epoca donano un’atmosfera storica e romantica a tutto il complesso. Da visitare assolutamente la cantina dei vini che si trova nell’originaria “ghiacciaia” dei monaci Camaldolesi, dove conservavano i cibi freschi. La particolarità sta in un buco nel soffitto dove d’inverno poteva entrare direttamente la neve.

Villa Luppis con MCZ group_camera con soppalcoIl parco circostante è molto curato, con tavolini, sedie e panchine per fare una sosta durante una passeggiata. Le lanterne appese ai rami degli alberi che alla sera vengono accese ti portano all’interno di una fiaba.

Villa Luppis con MCZ group_conventoIndirizzo: Via San Martino, 34 -33087 Rivarotta Pasiano (PN)

Sito Web: http://www.villaluppis.it

 

Villa Luppis con MCZ Group

Dopo questa prima introduzione riguardante questa location favolosa, vi parlo un po’ del gruppo MCZ con brevi cenni storici e dei loro prodotti. Seguirà un’altro post, molto più dettagliato, con tutte le novità del 2018.

MCZ è un’azienda italiana, che nasce nel 1950 come azienda di rivendita di materiali edili. A partire dalla metà degli anni Settanta inizia la produzione dei primi focolari e dei barbecue. Nel 2002 viene prodotta la prima stufa a pellet e dieci anni dopo, nel 2012, MCZ riceve il premio IF Design Award per la stufa a pellet Toba.

Negli ultimi anni l’azienda è cresciuta moltissimo, soprattutto nel mercato europeo, proponendo stufe e camini dal design contemporaneo e innovativo, con un occhio di riguardo verso l’ambiente. Le stufe MCZ soddisfano in pieno gli standard richiesti dalle severe normative europee, come per esempio i Regolamenti Ecodesign che entreranno in vigore dal 2022. Una garanzia per una migliore qualità di vita, rispetto per l’ambiente ma anche attenzione verso l’estetica del prodotto.

Nel prossimo post vi parlerò in maniera più approfondita dei vari marchi che compongono il gruppo MCZ e dei loro prodotti.

Buon weekend!